La mia visita alla Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia 2012

1mod-3.jpg

Il mio arrivo a Venezia per la Biennale di Venezia 2012 : 69. Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica

 

 

Bellissima vista sulla Laguna

 

 

Dopo aver disfatto i bagagli in hotel, sono uscito per un ottimo pasto al Ristorante Paradiso, proprio sulla strada principale, Rialto. Ho gustato un buonissimo pesce San Pietro in vellutata di carote con zucchine.
Servizio eccellente da parte del proprietario, Giordano Filippin e della sua famiglia. Dopodiché ho fatto una capatina all’Harry’s Bar, dove mi son trovato in un eclettico miscuglio di artisti, aspiranti tali e “professionisti della Biennale”.

 

 

Palazzo del Cinema, Lido di Venezia

 

 

Attrice India Salvor Menuez dopo la proiezione di  Apres mai di Olivier Assayas, Venezia 2012

 

 

Gli attori Hugo Conzelmann e Mathias Renou, Venezia 2012

 

 

Il regista Olivier Assayas, Venezia 2012 (Vincitore per la miglior proiezione per Apres mai all’International Filmfestival Venezia 2012)

 

 

Takeshi Kitano, Venezia 2012

 

 

Appena prima della proiezione di Outrage beyond di Takeshi Kitano, Palazzo del Cinema, Venezia 2012

 

 

Un caloroso benvenuto per Takeshi Kitano, Venezia 2012

 

 

Takeshi Kitano, Venezia 2012

 

 

Vista dal Ponte di Rialto sul mio percorso verso la Cantina do Spade

 

 

Una delle migliori meraviglie nascoste di Venezia. Frequentata soprattutto da locali e trasformata in osteria da un originale venerabile status di tipico bar veneziano da cicchetti (le tapas veneziane), la sua esistenza è documentata dal 1415 ed è stata chiamata “due spade” in  seguito ad un lungo duello, da tempo dimenticato, tra nobiluomini sul ponte vicino.  Oltre ai cicchetti offre un menu completo nella stanza sul retro, dove un tempo Casanova pasteggiava e beveva vino con le sue conquiste romantiche.  (c’è una porta posteriore, così che il famoso seduttore potesse dileguarsi, nel caso si fossero presentati dei mariti).
Oggi nelle abili mani di Francesco, la Cantina do Spade è ancora in voga. Dopo 595 anni. Offrono seppia o polpette con polenta, un trio di baccalà, spaghetti al sugo, ma anche la possibilità di creare il proprio piatto misto, accostando e mischiando le genuine specialità veneziane, accompagnate da ottimi vini regionali.
Per una tale qualità a prezzi tali e un senso di pura tradizione, Do Spade è imbattibile.

 

 

Venezia, 2012

 

 

Caffè Florian, Venezia 2012

 

 

Caffe Florian , Venezia 2012

 

 

Il vincitore del Leone doro del 69esimo Festival del Cinema di Venezia 2012 Regista  Kim Ki-duk per il suo film Pietà.

 

 

Il vincitore del Leone doro del 69esimo Festival del Cinema di Venezia 2012 Regista  Kim Ki-duk per il suo film Pietà.

“Les Photographes du festival”. Venezia 2012

 

 

L'attore Sosuke Takaoka, Venezia 2012

 

 

Claudia Cardinale, Venezia 2012

 

 

La bellissima vista dalla mia camera al Luna Hotel Baglioni, Venezia 2012

 

 

Un ultimo drink all’Harry’s bar, Venezia 2012

 

 

Arrivederci alla mia cara stanza e speriamo all’anno prossimo

 

#59 Magazine
info@suite59.nl
www.59magazine.nl

Mart Engelen

Leggi anche

 

Inserisci un commento

  • Milano - Baglioni Hotel CarltonPrenota
  • Venezia - Baglioni Hotel LunaPrenota
  • Roma - Baglioni Hotel ReginaPrenota
  • Firenze - Relais Santa Croce Prenota
  • Baglioni Hotel Cala del Porto Prenota
  • Londra - Baglioni HotelPrenota
  • Saint-Paul-de-Vence -
    Hotel Le Saint Paul Prenota
  • Aix-en-Provence - Villa Gallici Prenota