Si apre il Festival Lirico dell’Arena a Verona

Foto Fainello

Una delle location più suggestive e ricche di storia al mondo e le opere più famose della lirica: questo è il Festival Lirico dell’Arena di Verona.
L’anfiteatro fu costruito nella prima metà del I sec. d.C., tra la fine dell'Impero di Augusto e quella dell'Impero di Claudio. E’ il terzo anfiteatro d’Italia in ordine di grandezza e la sua forma ellittica gli consentiva di contenere un gran numero di spettatori conservando un’acustica ideale. La platea era ricoperta di sabbia (arena, da cui il nome), zona in cui si svolgevano gli spettacoli di combattimento e serviva ad assorbire il sangue di gladiatori e animali. Tra platea e spalti, l’anfiteatro poteva contenere ben 30.000 persone.
La posizione odierna dell’Arena, all’interno delle mura, è variata nel tempo: inizialmente, infatti, era situata appena fuori la cinta per motivazioni di sicurezza e per consentire un facile accesso anche ai contadini che vivevano nel circondario, evitando, allo stesso tempo, che entrassero in città. Nel 265 d.c., minacciato da orde di barbari, l’Imperatore Galieno dovette costruire altre mura atte a difendere la città di Verona che finirono per inglobare l’Arena nella città.
L'anfiteatro era costituito da tre anelli concentrici costruiti con blocchi calcarei di colore bianco e rosato, che oggi, dopo un profondo intervento di pulizia, sono tornati a risplendere sulle mura dell’Arena.
L’Arena è, senza dubbio, il monumento simbolo di Verona e ogni anno attrae centinaia di migliaia di turisti da ogni parte del mondo.
Quale occasione migliore per gustarsi una visita dentro il glorioso anfiteatro, se non unire alla storia millenaria anche la visione di uno dei magnifici spettacoli in cartellone ogni estate per il Festival Lirico?
Quest’anno sei classici intramontabili accompagneranno gli spettatori dal 22 giugno al 2 settembre: Don Giovanni, Aida, Carmen, Roméo et Juliette, Turandot e Tosca.
Nomi che richiamano da subito alla mente sia dell’appassionato di lirica che del profano immagini di grandiose scenografie e storie epiche di amori travagliati.
Insomma, un mix impareggiabile e unico che, chi vorrà provare un’esperienza italiana a tutto tondo non potrà di certo mancare.

Foto Fainello - Per gentile concessione della Fondazione Arena di VeronaAida, Foto Ennevi - Per gentile concessione della Fondazione Arena di VeronaCarmen, Foto Ennevi - Per gentile concessione della Fondazione Arena di VeronaRomeo e Giulietta, Foto Ennevi - Per gentile concessione della Fondazione Arena di VeronaTurandot, Foto Ennevi - Per gentile concessione della Fondazione Arena di VeronaTosca, Foto Ennevi - Per gentile concessione della Fondazione Arena di Verona

Leggi anche

 

Inserisci un commento

  • Milano - Baglioni Hotel CarltonPrenota
  • Venezia - Baglioni Hotel LunaPrenota
  • Roma - Baglioni Hotel ReginaPrenota
  • Firenze - Relais Santa Croce Prenota
  • Baglioni Hotel Cala del Porto Prenota
  • Londra - Baglioni HotelPrenota
  • Saint-Paul-de-Vence -
    Hotel Le Saint Paul Prenota
  • Aix-en-Provence - Villa Gallici Prenota