Festeggiare il giorno del Ringraziamento…all’italiana

Processed by: Helicon Filter;

Il giorno del Ringraziamento è un’importante festività americana che viene sempre festeggiata il quarto martedì di novembre con un grande pranzo che ha come piatto principale, o main course, il tacchino. Questa significativa ricorrenza non viene affatto celebrata in Italia, fatta forse eccezione per gli americani che vi si sono trasferiti, e i visitatori americani che sperano di trascorrere un giorno del Ringraziamento tradizionale possono ritenersi fortunati se riescono a individuare un ristorante che serva un pasto tipico adatto per l’occasione.

La tradizione del giorno del Ringraziamento ha origine nei primi anni del XVII secolo per festeggiare il raccolto dell’anno. Un gruppo di 102 puritani aveva infatti lasciato Plymouth in Inghilterra nel settembre del 1620 sul veliero Mayflower, alla ricerca di un mondo nuovo dove poter professare liberamente la propria fede e dove poter possedere della terra. La tempestosa attraversata transatlantica era durata 66 giorni e, dopo un ulteriore mese, la nave aveva ormeggiato in quella che oggi si chiama Plymouth, nel Massachusetts.

La prima colonia americana venne così conosciuta come la colonia di Plymouth e i suoi abitanti come i Padri Pellegrini. Metà dei Padri Pellegrini, però, morì di stenti e malattie prima dell’arrivo della primavera e i coloni rimasti cominciarono, in Marzo, a costruire un villaggio e a trasferirsi sulla terraferma, dove impararono dai nativi americani a coltivare il granturco. A Novembre, dopo il primo raccolto, i pellegrini festeggiarono con un pranzo che condivisero con i nativi americani e questa viene considerata l’origine del giorno del Ringraziamento.

Oggi, secondo tradizione, il festeggiamento prevede un grande pasto da condividere a casa con famigliari e amici e il piatto principale è il tacchino, insieme al ripieno, verdure, patate e intingoli, salsa di mirtilli, pane e sformati, quasi sempre di zucca. Molti italo-americani, comunque, pur festeggiando questa giornata con il tacchino a pranzo, propongono anche alcune ricette dei loro antenati italiani. La mia famiglia, in realtà, ha mantenuto le tradizioni americane, senza piatti di pasta o altre aggiunte italiane, ma ho conosciuto molte persone che includono uno speciale tocco d’Italia nelle tradizioni delle loro famiglie per il giorno del Ringraziamento.

Le tradizioni italo-americane per il giorno del Ringraziamento possono variare: chi ha radici siciliane può spesso servire un ripieno di castagne e delle castagne arrosto, mentre per molti italo-americani non è insolito avere antipasti con noci varie e finocchi, carciofi arrosto, ripieno di peperoni e formaggi freschi, tipo ricotta, mozzarella e parmigiano.

Per alcuni, i piatti più importanti del pranzo sono i ravioli o gli spaghetti con il sugo fatti in casa. Joe LaPanna dice che, "essendo un amante del cibo, il giorno del Ringraziamento è, tra tutte, la mia festività preferita" e si ricorda che in quell’occasione una sua nonna portava biscotti italiani e/o cannoli da New York e "l’altra nonna preparava in casa le zeppole e le farfalle". In onore di sua madre, Joe ha mantenuto ancora oggi delle tradizioni italiane e ammette che "aggiungo prosciutto qui e lì nei piatti, preparo la polenta al posto del pane di farina di mais e quasi sempre servo uno o due vini italiani".

Alfredo Vinci, un italo-americano originario di Siracusa, si ricorda di un "tacchino ripieno con salsiccia e castagne". Il pasto per lui includeva anche "le lasagne e una torta di ricotta" e, benché anche Alfredo consideri il giorno del Ringraziamento la sua festività preferita, la lasagna è sempre attesa con trepidazione.

Rick Zullo, che vive in Italia, si ricorda di una volta in cui suo zio, un membro della confraternita dei Fratelli Cristiani, gli fece visita a Roma durante il periodo del Ringraziamento. "L’edificio dove risiede il suo ordine non è distante dal Vaticano e, poiché il cuoco stava preparando un pasto speciale per i fratelli americani, ci invitò a unirci a loro. Il cuoco era italiano e devo riconoscere che fece un ottimo lavoro con il tacchino, ma non poté trattenersi dal servire un antipasto tipicamente italiano (salumi e formaggi) oltre a due piatti di pasta. Preparò persino uno sformato di zucca che aveva però un sapore un po’ strano. Alla fine del pasto io presi dei biscotti e del vino dolce per dessert".

Per il Dottor J.B. Zito il giorno del Ringraziamento significava sempre servire molto cibo a tanti ospiti: la sua famiglia, infatti, offriva da mangiare a chiunque e si prestava per servire cibo gratuitamente presso i club Kiwanis ed Elks, due associazioni di volontariato sociale. A casa loro, dal primo mattino fino a tarda sera, si serviva da mangiare: grosse teglie di lasagna e il vino italiano erano d’obbligo, ma, come Jack sottolinea, "ci sono due aspetti del giorno del Ringraziamento (‘Thanksgiving’): il rendere grazie (‘Thanks’) e il dare agli altri (‘Giving’)".

Il giorno del Ringraziamento è dunque un’occasione in cui le famiglie trascorrono insieme la giornata e festeggiano per tutto ciò di cui sono grati. Poiché il cibo è una componente fondamentale di questa ricorrenza, un’attenzione particolare viene riservata al dar da mangiare ai bisognosi e all’invitare gli altri a prendere parte ai festeggiamenti in famiglia. Il giorno del Ringraziamento è una delle festività più importanti e, anche se non è spesso celebrata in Italia, la maggior parte degli italiani conosce l’importanza che essa ricopre in America.

Margie Miklas è una scrittrice americana con una passione per l’Italia. Autrice del libro Memoirs of a Solo Traveler – My Love Affair with Italy, scrive anche sul blog margieinitaly e può essere seguita su Twitter e Facebook.

Il consiglio del concierge: il Ristorante Canova presso il Luna Hotel Baglioni, a Venezia, propone per il giorno del Ringraziamento un menù speciale che presenta sia elementi tradizionali che un tocco italiano.

Family photo by Steve Natale

http://commons.wikimedia.org/wiki/File:Lasagne_closeup,_June_2008.jpg

http://commons.wikimedia.org/wiki/File:Loosely_based_on_Calabrian_style_Antipasto.jpg

http://commons.wikimedia.org/wiki/File:Carving_turkey-02.jpg

Leggi anche

  • Roma

    Un giorno a Roma

    La prima parte del racconto di una due giorni tra Roma e Umbria della nostra food blogger Paola Sucato

  • dsc01084 640

    La più bella passeggiata italiana sulle mura medievali

    La passeggiata sulle mura medievali di Lucca (4 km) è una cornice imperdibile per quattro passi alla scoperta della città, per correre o per qualsiasi altro momento di svago. Situata ad appena 50 [...]

  • nadia-santini-veuve-clicquot-worlds-best-female-chef-20132-piccola-3.jpg

    La migliore chef al mondo? Italiana ovviamente!

    La prima donna del bel paese a essere nominata Veuve Clicquot World's Best Female Chef è  Nadia Santini, l'impareggiabile cuoca del ristorante Dal Pescatore di Runate [...]

  • Hi_30808716_roma0834 640

    È tempo di festeggiare per Italian Talks!

    As the official blog for Baglioni Hotels, Italian Talks is celebrating the success of the growth of its blog and Twitter account.

 

Inserisci un commento

  • Milano - Baglioni Hotel CarltonPrenota
  • Venezia - Baglioni Hotel LunaPrenota
  • Roma - Baglioni Hotel ReginaPrenota
  • Firenze - Relais Santa Croce Prenota
  • Baglioni Hotel Cala del Porto Prenota
  • Londra - Baglioni HotelPrenota
  • Saint-Paul-de-Vence -
    Hotel Le Saint Paul Prenota
  • Aix-en-Provence - Villa Gallici Prenota