Il luxury fashion si sposa con il gusto

Photo by Ajay Goyal

A Venezia, nel diciottesimo secolo, nascono le Case della cioccolata, una via di mezzo fra un negozio e un locale pubblico, dove si potevano bere e degustare prodotti esotici. Questi erano venduti al banco, ma venivano anche serviti e consumati al tavolo. Le Case della cioccolata erano pubblicizzate da locandine chiamate "biglietti stimolanti" raffiguranti il locale e i prezzi.

Venezia fu la patria del poeta e scrittore Carlo Goldoni,  il primo a testimoniare attraverso le sue commedie la diffusione della deliziosa bevanda e ad elogiarne le qualità e il carattere tentatore. Fu anche il primo a scrivere una commedia ambientata in uno di questi locali: La bottega del Caffè, 1750. Questa commedia non parla di cioccolata, ma l'autore ne decanta le lodi in una delle sue opere precedenti: "Vive pur la cioccolata e colui che l'ha inventata." (Goldoni, 1750).

Molti nobili in tutt'Europa e quelli veneziani in particolare presero l'abitudine di recarsi in locali pubblici raffinati per sorseggiare le nuove bevande provenienti da paesi esotici: caffè, the, cioccolata, e sfogliare giornali. Uno dei più frequentati era l'ancora oggi famoso Florian.

Ai giorni nostri il cioccolato è considerato un toccasana per cuore, polmoni, sistema nervoso, e per la pelle. Gli ambientalisti propongono addirittura di utilizzare i suoi scarti per produrre biodiesel. È diventato anche un vero e proprio elisir per la salute e la bellezza: per questo non poteva sfuggire al settore del lusso e della moda.  Versace lo associa allo Champagne Veuve Clicquot Demi-Sec.

Il maître chocolatier Claudio Papa ha creato per la Medusa un cioccolatino personalizzato, proposto con tre diversi bouquet di Champagne durante incontri esclusivi per buongustai nelle boutique di tutto il mondo. Armani, crea le praline quadrate con variazioni al tè verde, al peperoncino, al pistacchio e allo zafferano per renderle ancora più sofisticate.

Anche Bulgari ha dedicato al cioccolato uno spazio all'interno del Bulgari Cafè di Omotesando, quartiere trendy di Tokyo, arricchendo le praline di sapori italiani come l'arancia, il pistacchio di Sicilia e il tartufo d'Alba.

Stefania Matarrese è una scrittrice freelance, viaggiatrice, ballerina e cittadina del mondo con una passione per il marketing e la comunicazione. Vi mostra su Flickr le sue foto preferite.

Photo credits:
http://www.flickr.com/photos/globalx/1393707151/
http://www.flickr.com/photos/sakena/4813427148/
http://www.flickr.com/photos/ajay_g/8994093369/
http://www.flickr.com/photos/dalbera/1580599477/

Il consiglio del concierge: se siete a Venezia lasciatevi tentare da un' esperienza a base di cioccolato in un atmosfera a 5 stelle che vi lascerà senza fiato. Venite a provare la torta ai tre cioccolati con pere williams al caramello e salsa all’anice stellato dello Chef Cosimo Giampaolo al Luna Hotel Baglioni.

 

 

 

Photo by Ajay GoyalPhoto by Sakena AliPhoto by DalberaPhoto by Global X

Leggi anche

 

Inserisci un commento

  • Milano - Baglioni Hotel CarltonPrenota
  • Venezia - Baglioni Hotel LunaPrenota
  • Roma - Baglioni Hotel ReginaPrenota
  • Firenze - Relais Santa Croce Prenota
  • Baglioni Hotel Cala del Porto Prenota
  • Londra - Baglioni HotelPrenota
  • Saint-Paul-de-Vence -
    Hotel Le Saint Paul Prenota
  • Aix-en-Provence - Villa Gallici Prenota