Bagni di Lucca, il mio incantevole paesino toscano

top-photo-bagni-di-lucca-article-640-31.jpg

Bagni di Lucca è un comune costituito da un insieme di paesini posti ai margini della Garfagnana, nel nord della Toscana. È famoso per le sue sorgenti termali sin dai tempi dell’antica Roma.

La fila di paesi segue il corso del fiume Serchio a partire da Lucca. Poco prima di giungere a Bagni di Lucca, nel Serchio confluisce il fiume Lima, proprio vicino all’incredibile Ponte della Maddalena, anche noto come Ponte del Diavolo. Matilde di Canossa fece costruire questo ponte nel XII secolo per consentire agli abitanti del luogo di accedere alle sorgenti e  ancora oggi rappresenta un’eccellente punto d’accesso all’area.


Ponte della Maddalena

Il periodo d’oro di Bagni di Lucca è stato nel XIX secolo. La sorella di Napoleone, Elisa Bonaparte Baciocchi, che si fregiò del titolo di Principessa di Lucca e Piombino, amava trascorrere l’estate all’aria fresca di Bagni di Lucca e ordinò che vi fosse costruita una migliore via di comunicazione.

Ben presto i paesini divennero famosi presso l’aristocrazia europea e vennero inclusi nel "Grand Tour". Tra gli altri, li visitarono anche lord Byron, Percy B. Shelley e i coniugi Robert Browning ed Elizabeth Barrett-Browning e venne perfino costruita una chiesa anglicana, cosa non da poco nell’Italia cattolica. La chiesa è ancora esistente ma oggi ospita una biblioteca e gli archivi storici.

La prima casa da gioco venne costruita proprio a Bagni di Lucca nel 1837 e, benché venne chiusa già nel secolo scorso, è tuttora usata per concerti ed eventi.


La casa da gioco a Bagni di Lucca

Vi sono tre paesini che fiancheggiano il fiume Lima, il più affascinante dei quali è Ponte a Serraglio, il luogo perfetto come base per un soggiorno nell’area.


Ponte a Serraglio.

La graziosa piazzetta è un invito a fermarsi ad ammirare la vista e vi è anche un ottimo bar con pasticceria, dove si possono gustare le delizie preparate ogni mattina da Annalisa e la sua équipe. Il caffè è eccellente e il mio consiglio è di assaggiare la sfoglia di mele.


Caffè e sfoglia

Con una camminata a passo spedito in salita verso Bagni Caldi, si raggiunge il complesso termale di Jean Varraud, costituito da due grotte a vapore naturale, una delle quali era la grotta personale di Elisa Baciocchi. Dopo un bagno di vapore di venti minuti, verrete fasciati, ancora grondanti di sudore, con delle lenzuola di cotone e una coperta; verrete quindi introdotti in una meravigliosa stanza dai soffitti a volta, dove potrete distendervi e riposare per altri venti minuti, prima di essere accompagnati a beneficiare di un massaggio terapeutico.

È necessario trascorrere almeno una settimana a Bagni di Lucca per poter visitare i 25 paesi e paesini abbarbicati sulle montagne su entrambe le sponde del fiume: ognuno infatti è diverso dall’altro e ciascuno ha un proprio ricco patrimonio storico.

Uno dei miei preferiti è Montefegatesi, che con i suoi 840 metri sopra il livello del mare è il più elevato dei paesi. Montefegatesi risale al IX secolo e una passeggiata per il suo abitato vi rivelerà secoli di storia.


Montefegatesi

Sulla sommità del paese vi è un monumento a Dante Alighieri, un ottimo luogo verso cui dirigersi. Si dice che Dante abbia soggiornato a Montefegatesi e ne abbia tratto ispirazione per i propri scritti. La vista dalla cima ci ripaga della passeggiata in salita: mettetevi accanto a Dante e abbracciate con lo sguardo tutto il panorama.


Il monumento a Dante.

Le stagioni migliori per visitare Bagni di Lucca sono la primavera e l’autunno, ottime per passeggiare all’aria pura di montagna e per apprezzare le delizie degli autentici paesi italiani.

Debra Kolkka scrive due blog, Bagni di Lucca and Beyond e Bella Bagni di Lucca. Questa australiana, con un passato nel mondo della moda, divide la propria vita tra la sua patria e l’amata Italia, godendo del meglio di ciascun mondo. Potete trovarla tramite i suoi blog.

Il consiglio del concierge: Dopo una visita a Bagni di Lucca, prosegui la tua esperienza di benessere in Toscana con una visita a Punta Ala. Lo storico stabilimento balneare, ora diventato club multifunzione La Vela, è un oasi di benessere e relax estivo nel cuore della Maremma Toscana.

 

 

 

Leggi anche

  • Puccini's statue in Piazza Cittadella

    Una visita alla mia Lucca

    Lucca è stata fondata dagli Etruschi ed è stata un tempo una colonia romana, con tracce romane visibili nella planimetria delle strade che si intersecano ad angolo retto, nella piazza San Michele (che era il foro romano) e nei resti di un anfiteatro. In città si trovano ancora i resti di un muro romano.

  • top-photo-immigration-story-board-in-the-museum-3.jpg

    Le storie emozionanti degli italiani che hanno lasciato l’Italia

    Il museo Paolo Cresci si trova nel Palazzo Ducale di Lucca e più precisamente nella magnifica cappella di S. Maria della Misericordia, di cui anche solo il soffitto merita una visita

 

Inserisci un commento

  • Milano - Baglioni Hotel CarltonPrenota
  • Venezia - Baglioni Hotel LunaPrenota
  • Roma - Baglioni Hotel ReginaPrenota
  • Firenze - Relais Santa Croce Prenota
  • Baglioni Hotel Cala del Porto Prenota
  • Londra - Baglioni HotelPrenota
  • Saint-Paul-de-Vence -
    Hotel Le Saint Paul Prenota
  • Aix-en-Provence - Villa Gallici Prenota