Il cuore verde di Milano

parco-sempione-vista-arco-022.jpg

Parco Sempione
E’ il parco più grande nel cuore di Milano, ricco di importanti edifici storici: dal Castello Sforzesco all’Arena Civica, dall’Arco della Pace alla Triennale. Di stile romantico “all’inglese” con un laghetto al suo interno. E’ possibile prenotare due percorsi didattici organizzati dalle Guardie Ecologiche Volontarie (GEV) per scoprire 50 diverse specie arboree etichettate. Per prenotazione: tel. 02/88464456.
All’interno del parco ci sono anche sei chioschi e due locali molto trendy dove poter fare l’aperitivo: il bar Bianco http://www.bar-bianco.com/ e il bar della Triennale.

Giardini Pubblici Indro Montanelli
Realizzati alla fine del ‘700 con impianto “alla francese” con due laghetti, sono il primo parco cittadino progettato per un uso pubblico. Si estendono tra Corso Venezia, i Bastioni di Porta Venezia, via Manin e via Palestro. Al suo interno sono presenti alcuni palazzi di interesse storico: Palazzo Dugnani, il Museo Civico di Storia Naturale, progettato nel 1892 da Giovanni Ceruti e
il Planetario Ulrico Hoepli. Nel mese di maggio si svolge la mostra mercato di floro-vivaismo “Orticola” mentre da luglio ai primi di settembre prende vita la rassegna cinematografica Arianteo.

Giardino della Villa Belgiojoso Bonaparte
E’ uno dei primi giardini “all’inglese” realizzati a Milano e voluto dal conte Lodovico Barbiano di Belgiojoso. Al suo interno sono presenti importanti edifici storici: il Museo dell’Ottocento, ora Galleria d’Arte Moderna (GAM). Adiacente al giardino c’é il Padiglione d’Arte Contemporanea (PAC). Il giardino è attraversato da un piccolo torrente che sfocia in un laghetto con al centro una piccola isola che custodisce un tempietto dedicato ad Amore. 

Parco Papa Giovanni Paolo II
Il parco, noto come “Parco delle Basiliche”, sorge tra le basiliche di San Lorenzo, unico esempio di chiesa bizantina a Milano e di Sant’Eustorgio, di epoca romana. Al suo interno sono stati realizzati due grandi prati geometrici. Non sono presenti zone di ristoro ma è un luogo perfetto per concedersi un’oretta di relax o una camminata nel verde.

Giardino della Guastalla
Esempio di parco all’italiana, commissionato dalla contessa Paola Ludovica Torelli della Guastalla e terminato nel 1555. Fu successivamente restaurato e aperto al pubblico nel 1939. Al suo interno troviamo un gioiello barocco: la peschiera. Con balaustre di pietra e ringhiera di ferro, formata da due terrazze in comunicazione tra loro attraverso quattro rampe di scale; un’edicola seicentesca e un tempietto neoclassico opera di Luigi Cagnola. Il parco è circondato da via Francesco Sforza, via San Barnaba e via Guastalla.

Silvia Marzucchi

Milano VerdeMilano VerdeMilano VerdeMilano VerdeMilano Verde

Leggi anche

 

Inserisci un commento

  • Milano - Baglioni Hotel CarltonPrenota
  • Venezia - Baglioni Hotel LunaPrenota
  • Roma - Baglioni Hotel ReginaPrenota
  • Firenze - Relais Santa Croce Prenota
  • Baglioni Hotel Cala del Porto Prenota
  • Londra - Baglioni HotelPrenota
  • Saint-Paul-de-Vence -
    Hotel Le Saint Paul Prenota
  • Aix-en-Provence - Villa Gallici Prenota