Torino: il più bel segreto d’Italia

Piazza Grand Madre

La prima volta che ho visto Torino è stata vent’anni fa. La città era fuligginosa, gli edifici erano anneriti e le grandi piazze erano piene di auto parcheggiate a casaccio: una tipica città industriale che nessuno avrebbe avuto voglia di visitare.

Dopo dieci anni abbondanti è avvenuto un miracolo: le Olimpiadi Invernali sono arrivate a Torino! Gli edifici sono stati ripuliti, le piazze sono state trasformate in zone pedonali con parcheggi sotterranei, sono stati aperti musei.

Torino è ora un vero gioiello, che vanta numerosi palazzi, fantastici musei, splendide piazze e moltissimi ristoranti. La città è diventata una destinazione italiana da non perdere. I turisti iniziano ad affluire in piccoli gruppi e alcune compagnie hanno inserito la città nei propri itinerari italiani in bus, anche se Torino resta ancora relativamente sconosciuta.

Turin Piazza San Carlo - Photo by Lisa Watson

Centinaia di anni fa, Torino è stata la capitale del Regno sabaudo. I re e le regine amavano passeggiare dal proprio palazzo, sito in Piazza Castello, fino a Piazza Vittorio, fiancheggiata dal fiume Po, così fecero costruire dei passaggi coperti in tutta la città, in modo da poter camminare anche nelle giornate di brutto tempo. Questi portici sono oggi una splendida caratteristica del centro città.

The Po River - Photo by Lisa Watson

Torino è famosa anche per il caffè e per il cioccolato. Una sosta in una delle storiche caffetterie della città è l’occasione perfetta per ammirare i soffitti affrescati o sorseggiare un cappuccino all’aperto, in una delle molte piazze restaurate. Piazza San Carlo ospita due delle più antiche istituzioni della città: il Caffè San Carlo e il Caffè Torino.

Prendendo il vostro caffè all’aperto potrete guardare i musicisti che si esibiscono frequentemente sulle vie della città o semplicemente osservare i passanti, passatempo tipicamente italiano.

Per vivere la cultura del caffè di Torino, dovete assolutamente provare il Bicerin, bevanda torinese a base di deliziosi strati di cioccolata calda, caffè e panna. Attenzione: uno tira l’altro!

Coffee in Piazza Vittorio Photo by Lisa Watson

La città pullula di cioccolaterie dove vi attendono i giandujotti, deliziosi cioccolatini che si sciolgono in bocca, preparati con una miscela di nocciole e cioccolato e caratterizzati dalla tipica forma a piramide allungata, che ricorda una barca rovesciata. Un sacchetto di cioccolatini ben infiocchettato è un regalo perfetto per chi vi aspetta a casa!

Naturalmente non potete andarvene senza aver assaggiato il gelato di gianduja, venduto in ogni buona gelateria della città.

The Mole Antonelliana - Photo by Lisa Watson

Tra i monumenti di Torino merita una visita la Mole Antonelliana o, come la chiamano affettuosamente i torinesi, “la Mole”. Questa suggestiva struttura è l’edificio più alto di Torino e ospita un incredibile museo interattivo dedicato al cinema. L’interno dell’edificio è cavo, con soffitti altissimi. Nelle giornate più terse, salendo sull’ascensore di vetro che attraversa il centro di questo spazio, ammirerete ampie vedute su Torino e sulle montagne innevate circostanti.

Torino dista solo un’ora da Milano; se siete da quelle parti, vale la pena di fare una deviazione e fermarsi un paio di giorni per visitare la città e i suoi musei.

Typical street Turin - Photo by Lisa Watson

Torino è una meravigliosa sorpresa, un gioiello nascosto che si distingue dalla massa, anche in un paese pieno di bellezza e cultura, una città in crescita. Il suo slogan, “Torino non sta mai ferma”, la rappresenta alla perfezione. Visitatela ora, prima che tutti la scoprano!

--La scrittrice Lisa Watson è cresciuta in un allevamento di pecore della Nuova Zelanda; attualmente vive in Francia ed è appassionata di cucina, soprattutto di quella italiana. Seguitela sul suo blog, Italian Kiwi e anche  su  Twitter, FaceBook, and Instagram.

Il consiglio del concierge: Perché non fare tappa a Torino durante un tour delle grandi città del nord Italia? Se soggiornate al Carlton Hotel Baglioni di Milano, vi basterà un’ora di viaggio in treno ad alta velocità per giungere a destinazione!

Leggi anche

  • Pitigliano Tuscany IT - Photo by Valerio Ianna

    Pitigliano - Il mio segreto

    Non sono sicuro di volervi parlare di Pitigliano. È il mio segreto. La gente conosce Firenze o Siena o la terra del Chianti, e anche nomi come Monte Roccatederighi sono noti a troppi turisti di lingua inglese.

  • Woz e Steve - Apple-1

    Steve Jobs in una mostra a lui dedicata a Torino

    In mostra le creazioni tecnologiche dell’icona di Cupertino in grado di rivoluzionare il mondo

  • Photo 1 cafe entrance Turin

    I cinque Caffè più belli di Torino

    Bere il caffè in Italia è visto più come un diritto che come un modo piacevole di iniziare la giornata, tant’è vero che il prezzo di un caffè in Italia è regolato dal governo.  Se ordinate e [...]

  • IMG_5711 Main image 640

    48 Ore a Torino

    Secoli fa, un veggente mistico della tribù celtica dei Taurini si rivolse ai suoi seguaci, riuniti sulla riva sinistra del fiume Po. “Prevedo che qui fonderete una città”, cominciò, [...]

 

Inserisci un commento

  • Milano - Baglioni Hotel CarltonPrenota
  • Venezia - Baglioni Hotel LunaPrenota
  • Roma - Baglioni Hotel ReginaPrenota
  • Firenze - Relais Santa Croce Prenota
  • Baglioni Hotel Cala del Porto Prenota
  • Londra - Baglioni HotelPrenota
  • Saint-Paul-de-Vence -
    Hotel Le Saint Paul Prenota
  • Aix-en-Provence - Villa Gallici Prenota